La forza dell’impresa digitale: condivisione, cooperazione, conoscenza

La forza dell’impresa digitale: condivisione, cooperazione, conoscenza


A fare la differenza, nell’impresa digitale, sono sempre più le risorse immateriali: tecnologie, informazioni, esperienze. E diventa decisiva la capacità di produrre e condividere conoscenza nell’organizzazione, attivando dinamiche continue, a spirale, che tirano in ballo sia saperi tecnici e formali che fantasia, intuizione, creatività.

Il multiportal è una soluzione

Design Team Planning for a New Project

Oggi parliamo di Liferay, un CMS open source sviluppato in linguaggio JAVA a cui contribuiscono, nel mondo, migliaia di esperti e programmatori: una comunità di appassionati con competenze solide e diversificate.

I portali aziendali costruiti con Liferay gestiscono i processi d’impresa con strumenti duttili e funzionali.
Curando ogni aspetto: dall’intranet agli ambienti di lavoro condivisi per coordinare, anche da remoto, i vari reparti aziendali sulla base di regole e procedure; dalla gestione integrata di archivi e documenti alle wiki per produrre e condividere conoscenza.

Il multiportal diventa così il fulcro in cui convergono, in modo coordinato e centralizzato, i sistemi d’impresa.
Cui si accede attraverso un unico punto d’entrata (Single Sign On) stabilendo ruoli diversi per progetti e rami d’attività.
Il multiportal realizzato con Liferay può diventare multisite per pianificare la pubblicazione sui vari siti aziendali e articolare i messaggi per target di riferimento e zona geografica, in più lingue.
Inoltre, essendo open source, non c’è il rischio di dipendere da una sola realtà fornitrice.

Un open source adattabile e sicuro

impresa digitale 3

Liferay ha, tra i suoi punti di forza, un’architettura software particolarmente sofisticata, da plasmare sui bisogni del cliente, e l’adozione degli standard CMISInoltre funziona su qualsiasi application server, database e sistema operativo disponibile sul mercato, eliminando le spese per nuove infrastrutture e rendendo integrati e interoperabili i vari sistemi d’impresa.

Può essere arricchito con nuove funzionalità come intranet, extranet e social tool per realizzare community on line o estensioni di strumenti scritti nei linguaggi di programmazione più usati.

Adopera standard di settore e tecnologie di crittografia militari per garantire riservatezza e sicurezza dei dati. Aspetto che, se non debitamente gestito, può produrre conseguenze devastanti.
Attraverso la profilazione utente, inoltre, è possibile accertare precise responsabilità riguardo a modifiche e aggiornamenti.

I principali attori del mercato: WordPress, Drupal e Joomla

Abbiamo visto che Liferay è un framework solido e indicato per progetti articolati che richiedano alti standard di sicurezza e una scalabilità assoluta. Il mercato dei CMS offre però altre possibili opzioni, content management system open source dalle ottime potenzialità, sicuramente indicati per siti istituzionali e vetrine web che richiedono configurazioni rapide e uno sviluppo altrettanto snello.
impresa digitale 2

WordPress è il più celebre. Nato come piattaforma dedicata ai blog è diventato il CMS più diffuso, anche grazie alla facilità di utilizzo, l’efficacia sui motori di ricerca e le numerose applicazioni che la comunità ha diffuso gratuitamente negli anni. Forse non particolarmente adatto a progetti complessi quanto invece a siti promozionali e d’immagine con interfacce fluide ed effetti parallax (molto apprezzati ultimamente).

Drupal realizza siti avanzati e versatili, specie nell’e-commerce, ma la maggiore complessità esige il contributo di sviluppatori esperti: anche Drupal, tuttavia, fa riferimento a una comunità di appassionati che già dal 2001 partecipa alla produzione dell’open source. In ottica SEO può raggiungere risultati rilevanti. Il principale pregio, probabilmente, è l’estrema duttilità.

Joomla è una via di mezzo fra i primi due: è semplice da installare e configurare, viene aggiornato con frequenza, ha buone possibilità di e-commerce e social networking ma forse non è al livello dei precedenti per ciò che concerne l’ottimizzazione SEO. Tra i punti di forza l’elevata quantità di estensioni e plug in e la possibilità di implementare facilmente blog, forum, versioni multilingua.

La chiave è armonizzare il patrimonio informativo aziendale

A prescindere dal framework impiegato, i multiportal aziendali condividono lo stesso duplice obiettivo: assicurare risultati nell’immediato e accompagnare l’evoluzione dell’azienda nel lungo periodo.
Partendo dalla convinzione che il principale combustibile dell’impresa digitale sia la costruzione di conoscenza condivisa.


+ There are no comments

Add yours